Peppino Meazza, brillantina e doppiopetto. Il goleador di Porta Vittoria, bandiera dell’Inter

Legnano- Il 21 agosto saranno quarant’anni da quando, a Monza, moriva Giuseppe Meazza. «Nato per giocare al calcio», «il più grande interista di sempre», «il miglior cannoniere», «il centrattacco delle meraviglie», «il più forte giocatore di tutti i tempi», «il primo fuoriclasse della storia del calcio mondiale», «un campione irripetibile», «un atleta ineguagliabile», «la bandiera del…